Manaslu, la prima (controversa) invernale di Berbeka e Gajewski

I due polacchi in vetta il 12 gennaio 1984, ma erano al campo base già il 2 dicembre e il 21, inizio dell'inverno astronomico, a C3

Manaslu: la prima invernale risale al 12 gennaio 1984 da parte dei polacchi Maciej Berbeka e Ryszard Gajewski.

Su questa prima invernale c’è chi storce il muso. La sspedizione partì dalla Polonia a metà novembre, il 2 dicembre fu piazzato il campo base e il 21 dicembre, primo giorno dell’inverno astronomico, era già stato installato il campo 3. A oltre 7.000 metri.

Per i puristi, tema sul quale si è sempre dibattuto e si continua a dibattere, questa non fu una completa spedizione invernale anche se la vetta venne raggiunta in pieno inverno astronomico.

Sul Manaslu quest’inverno ci sono due spedizioni nel cercare di copiere una invernale. Ci sono Alex Txikon e Simone Moro, anche se quest’ultimo ha precisato prima di partire che non sarebbe una prima invernale.

E poi ci sono due guide nepalesi che tentano di salire in puro stile alpino. Sono Tenji Sherpa e Vinayak Jay Malla e saliranno per la via normale senza campi fissi in quota, niente corde fisse e niente ossigeno supplementare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button