Mario Panzeri, rullo compressore sui 14 Ottomila

Accadde oggi: auguri a Mario Panzeri nato a Costa Masnaga il 10 maggio 1964. L’alpinista italiano ha al suo attivo tutte le 14 cime più alte del mondo, ciascuna salita senza l’ausilio di ossigeno supplementare.

Guida alpina dal 1987, ha scalato le principali cime alpine ripetendo le classiche e compiendo alcune prime in solitaria, invernali e concatenamenti. Ha inoltre aperto nuovi itinerari. Artigiano, con la sua ditta si occupa consolidamento montani e pareti rocciose, barriere paramassi e paravalanghe, tiranti e micropali.

Non solo Himalaya

Oltre alle esperienze himalayane ha scalato nel 1985 lo spigolo nordovest dell’Ama Dablam in Nepal, ha aperto una nuova via sull’Aiguille Poincenot in Sud America e salito il Huascarán. Ha inoltre effettuato tentativi all’Hornbein Couloir dell’Everest, e alla parete Ovest del Makalu.

Il K2 nel 2004

Nel 2004 ha partecipato alla spedizione “K2 2004 Cinquant’anni dopo” per celebrare i 50 anni dal primo raggiungimento della vetta del K2.

Carriera alpinistica

1988 – Cho Oyu (8 201 m)
1989 – Everest (8 856 m) – tentativo Hornbein Couloir sul versante nord
1990 – Everest (8 856 m) – tentativo Hornbein Couloir sul versante nord
1991 – Makalu (8 463 m) – tentativo versante ovest
1992 – Everest (8 856 m) – versante sud
1996 – K2 (8 611 m)
1997 – Lhotse (8 516 m)
1998 – Annapurna (8 091 m) – tentativo versante sud
2004 – Everest (8 856 m) – tentativo versante nord
2005 – Annapurna (8 091 m)
2006 – Makalu (8 463 m)
2006 – Gasherbrum II (8 035 m)
2008 – Nanga Parbat (8 125 m)
2008 – Broad Peak (8 047 m)
2009 – Manaslu (8 163 m)
2010 – Shisha Pangma (8 027 m)
2011 – Kangchenjunga (8 586 m)
2011 – Gasherbrum I (8 068 m)
2012 – Dhaulagiri (8 167 m)

fonte: wikipedia

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button