Montagna, pillole di sicurezza

Il Soccorso Alpino dà alcuni consigli per questa estate 2020

C’è tanta voglia di montagna in questa estate 2020, effetto anche del Covid. Ma come prepararci per le nostre gite in montagna? Un aiuto, con pillole, ce lo dà il Soccorso Alpino.

Cnsas Siamo tornati a muoverci dopo mesi chiusi in casa, le nostre montagne nelle settimane di giugno sono state affollate come in piena estate, comportando anche diversi incidenti. In vista del periodo caldo, ci aiutate a diffondere queste minime norme comportamentali, quale contributo alla prevenzione degli incidenti e delle situazioni di difficoltà generali. Grazie!!!

 

leggi anche In montagna con Google Maps su Appennino centrale e Costiera Amalfitana

 

Montagna, pillole di sicurezza

  • Scegliere escursioni e salite commisurate alla propria preparazione tecnica e alla propria condizione psico-fisica; non sopravvalutare mai le capacità individuali e considerare sempre i limiti di ciascuno.
  • Preparare l’escursione, studiando il percorso con carte topografiche e guide aggiornate e assumendo informazioni dalle locali previsioni meteo aggiornate.
  • Ricordiamo che per schianti e frane alcuni sentieri risultano impraticabili, è quindi fondamentale rivolgersi alle Sezioni del Cai del posto, alle Guide alpine, ai gestori dei Rifugi.
  • Sempre meglio essere in compagnia per contare sull’aiuto reciproco in caso di difficoltà. Verificare costantemente le condizioni del percorso; in caso di imprevisti (difficoltà elevate, pericoli ambientali, maltempo e altro) ricordare che una rinuncia non è mai disonorevole.
  • Controllare lo zaino, che contenga un ricambio completo asciutto, cibo e soprattutto delle bevande. Un piccolo kit di pronto soccorso e una pila frontale non devono mancare. Vestirsi in modo appropriato con particolare attenzione alle calzature; sempre utile, anche nella bella stagione e a bassa quota, una giacca anti pioggia/vento e abbigliamento pesante.
  • Attrezzarsi adeguatamente in relazione all’attività programmata, al percorso, alla quota e alla stagione. Lasciare detto ai familiari l’itinerario e la meta, non variarla se non per necessità e avvisare al rientro.
  • Se ci si trovasse in difficoltà, non bisogna farsi prendere dal panico, ma mettersi in posizione di sicurezza e attendere i soccorsi. Non affidarsi mai unicamente a strumenti tecnologici (smartphone, gps, ecc.), sicuramente utili, ma non in grado di proteggere in assoluto dai guai.
  • E osservate le norme vigenti in materia di Covid – 19!

 

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close