Monte Bianco: chiusi i rifugi Tête Rousse e Goûter

Monte Bianco: da ieri, venerdì 5 agosto, i rifugi sulla via normale francese sono chiusi. La decisione è del Comune di Saint-Gervais. Segue di pochi giorni l’ipotesi-provocazione dello stesso sindaco di far pagare una cauzione di 15mila euro per le spese di eventuali soccorsi e funerali.

LEGGI ANCHE Per salire sul Monte Bianco cauzione di 15 mila euro per soccorsi e sepoltura

Le guide alpine già da giorni hanno deciso di sospendere le salite per motivi di sicurezza dovuti alla caduta massi al Couloir du Goûter. Ma ci sono stati alpinisti che sono saliti comunque. In autonomia.

Ciò ha fatto infuriare, evidentemente, il primo cittadino di Saint-Gervais. Ieri al rifugio Gouter erano registrati 79 alpinisti, per lo più dei paesi dell’est Europa. Ed ecco bella e pronta e firmata l’ordinanza di chiusura dei rifugi Tête Rousse e Goûter. L’unico rifugio rimasto aperto è il Nid d’Aigle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button