Quanti stambecchi sulle Alpi? La Svizzera chiede aiuto al Parco del Gran Paradiso

 

La Svizzera ha affidato al Parco nazionale Gran Paradiso uno studio per conoscere la distribuzione dello stambecco sulle Alpi.

L’obiettivo primario è quello di fare il punto sulla consistenza e distribuzione degli stambecchi nelle differenti colonie e quindi programmare meglio le future strategie di conservazione della specie a livello europeo.

L’ultima colonia di Stambecco sopravvissuta sulle Alpi, anche alla grazie alla creazione del Parco nel 1922, che ne ha permesso il salvataggio dall’estinzione, costituisce infatti il serbatoio genetico di questa specie da cui derivano tutti gli esemplari ora presenti sull’arco alpino.

Inoltre, negli ultimi anni si sono intensificati gli sforzi del Parco per l’attivazione di ricerche scientifiche a lungo termine.

Molto importante nelle attività di supporto alla ricerca è il ruolo dei guardiaparco che, nello svolgimento del proprio compito, contribuiscono direttamente a rendere possibili queste indagini a lungo termine, tramite l’avvistamento diretto, il monitoraggio, la cattura e la marcatura degli animali nell’area di studio, sotto controllo veterinario del servizio scientifico sanitario.

stambecco

 

© 2014, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close