Riaprono le Tre Cime di Lavaredo

Il Comune di Auronzo di Cadore riapre la strada di accesso. Le prescrizioni

Piano piano riaprono i luoghi simbolo delle Alpi. Dopo Val Ferret e Val Veny (qui articolo) tocca alle Tre Cime di Lavaredo.

A darne comunicazione è il Comune di Auronzo di Cadore.

L’Avviso

Si avvisa la Cittadinanza e tutti gli appassionati della montagna che la strada delle Tre Cime di Lavaredo sarà aperta dal giorno sabato 16 maggio 2020. Salvo avverse condizioni meteorologiche stagionali la strada rimarrà aperta fino al 15 novembre 2020.

Si raccomanda il rispetto delle limitazioni agli spostamenti previsti per il contrasto alla diffusione del virus Sars-CoV-2 (Covid-19). Allo stato attuale l’accesso è consentito ai soli residenti e domiciliati nella Regione Veneto.

Le prescrizioni

È obbligatorio in tutto il comprensorio escursionistico rispettare le seguenti prescrizioni:

– mantenere sempre una distanza interpersonale di almeno 3 m;

– essere muniti di idonei dispositivi di protezione delle vie respiratorie da usare obbligatoriamente in caso di incontro di altre persone. Si ricorda che non sono ammesse maschere facciali FFP1, FFP2, FFP3 munite di valvole;

– essere muniti di liquido disinfettante per le mani o di guanti di protezione;

– non abbandonare rifiuti o materiali propri di alcun genere, compresi guanti e mascherine;

– non intraprendere escursioni se non in perfetta forma fisica. Si ricorda che è vietato uscire dal proprio domicilio con temperatura corporea maggiore di 37,5 gradi o con evidenti sintomi similinfluenzali;

– programmare sempre per tempo le proprie escursioni, prenotando eventuali pernottamenti necessari e tenendo conto che i rifugi di montagna potrebbero non essere disponibili o non avere sufficiente capienza;

– rispettare sempre le norme igieniche di base, disinfettandosi bene le mani a inizio e fine escursione e dopo qualsiasi contatto con persone o cose.

Si ricorda che il mancato rispetto delle norme comporta l’applicazione di sanzioni amministrative e, nei casi più gravi, penali.

Augurando le migliori escursioni e le più emozionanti gite e scalate, si raccomanda la massima prudenza e responsabilità.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button