Rifugi di cultura 2020: il tema è “Alberi, boschi e foreste”

L’iniziativa consiste nell’organizzare un evento di una o due giornate in un rifugio dell’arco alpino o appenninico durante il periodo estivo. Possono presentare domanda Sezioni CAI, titolari o meno di rifugi, gestori di rifugi, oppure singoli soci purché in regola con il pagamento della quota associativa CAI

Il Gruppo Terre Alte del Comitato Scientifico Centrale CAI propone a Soci e Sezioni di collaborare alla VIII edizione della rassegna “Rifugi di cultura”, evento estivo diffuso per la valorizzazione dei rifugi come promotori di cultura delle Terre alte.

L’iniziativa consiste nell’organizzare un evento di una o due giornate in un rifugio dell’arco alpino o appenninico durante il periodo estivo (21 giugno – 21 settembre 2020). Come per le ultime edizioni, gli eventi dovranno raccogliersi intorno a uno specifico tema, che come un filo rosso legherà i diversi momenti culturali nelle Terre alte.

Quest’anno proponiamo di dedicare gli eventi della rassegna al tema “Alberi, boschi e foreste”. Fragili, forti, invadenti, assenti, addomesticati o selvatici, gli alberi sonoelementi naturali con i quali l’essere umano si è rapportato in maniera strettissima nei secoli. Al giorno d’oggi, anche a seguito dei tragici eventi legati al cambiamento climatico, gli alberi hanno assunto una posizione centrale all’interno del dibattito sull’ambiente e sullo sfaccettato rapporto fra società e natura.

L’invito per la rassegna 2020 è quello di proporre eventi incentrati sul rapporto fra uomini, donne e alberi, nel tempo della storia o nel presente, con particolare riferimento ai territori in cui l’iniziativa viene proposta. Il tema potrà essere trattato attraverso diversi linguaggi e modalità: rappresentazioni teatrali o musicali, letture ad alta voce, incontri e dibattiti che diventeranno altrettanti modi per riflettere sulla relazione umana con alberi, boschi e foreste delle terre alte.

Una sintesi dei contenuti delle giornate sarà poi raccolta in un portfolio finale pubblicato nel sito del Comitato Scientifico Centrale.Il programma, realizzato d’intesa con i gestori del rifugio, dovrebbe prevedere due momenti:
– una “proposta culturale” declinata in termini di approfondimento scientifico, reading, evento musicale, performance teatrale o altra iniziativa finalizzata a riflettere sul rapporto fra una o più opere letterarie e il contesto montano in cui il rifugio insiste;
– una “proposta enogastronomica” che faccia conoscere le piccole produzioni di qualità del territorio circostante, oltre la tipicità sbandierata e spesso poco autentica dei prodotti di montagna.

Il Gruppo Terre Alte selezionerà le proposte pervenute e contribuirà all’organizzazione degli eventi meritevoli con un finanziamento massimo di 500 euro (spese giustificate e rimborsabili), nonché alla pubblicizzazione degli eventi attraverso stampa sociale, proprio sito, locandine dedicate.

Possono presentare domanda Sezioni CAI, titolari o meno di rifugi, gestori di rifugi, oppure singoli soci purché in regola con il pagamento della quota associativa CAI.
L’apposito modulo deve essere inviato via mail entro il 15 febbraio 2020 (indicando nell’oggetto “Rifugi di cultura 2020”) all’indirizzo: gruppoterrealte@gmail.com. Per chiarimenti sull’iniziativa potete contattare il referente del Gruppo (Sara Luchetta, 3495759290).

Il Gruppo Terre Alte comunicherà agli interessati l’accoglimento della domanda e l’eventuale ammontare del finanziamento entro il mese di marzo 2020. Saranno favorite le proposte tematicamente coerenti, promosse da soci giovani, collegate all’iniziativa “Rifugi e dintorni” del Comitato Scientifico Centrale, realizzate in rifugi di proprietà CAI, patrocinate o cofinanziate da altri enti o amministrazioni locali.

Le proposte approvate e finanziate dal Gruppo Terre Alte verranno inserite nel calendario ufficiale dell’iniziativa. Si prevede una definizione di tutti i dettagli della proposta (titolo, data e programma definitivi) entro il 30 aprile 2020 e una pubblicizzazione degli eventi a partire dall’inizio del mese di giugno 2020.

Gruppo terre alte CAI
Lo Scarpone

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button