Scopriamo i siti Unesco più immortalati su Instagram

Il primo tra quelli "naturali" è il Parco nazionale di Yosemite (15° posto), poi Grand Canyon ed anche le Dolomiti. E al primo posto?

Quali sono i siti Unesco più immortalati su Instagram? L’indagine arriva da una società britannica, Design Bundles, che ha condotto un approfondito lavoro per scoprire quante volte i siti Unesco siano stati taggati all’interno dei post pubblicati sulla piattaforma videofotografica controllata da Facebook.

I siti Unesco

I siti patrimonio mondiale dell’umanità sono 1.154, 897 culturali, 218 naturali e 39 misti. Tutti presenti in 167 Paesi del mondo. E l’Italia ha un bel primato. È il Paese col maggior numero di riconoscimenti: 58 siti. Nella classifica internazionale seguono la Cina a quota 56 siti e la Germania a 51. Francia e Spagna 49 e USA 24.

I più immortalati

E anche per quanto riguarda questa indagine, notizia riportata da La Repubblica, l’Italia è in testa. Il sito più immortalato su Instagram è il centro storico di Roma, con qualcosa come 61.2 milioni di post. Appena dietro la capitale troviamo Rio de Janeiro con 45 milioni di foto o video taggati o geolocalizzati e al terzo posto la laguna di Venezia con 25.7 milioni di post.

Scorrendo la classifica troviamo la capitale ucraina Kiev con 21.9 milioni di post seguita dal centro storico di Firenze (21.5 milioni di post). Sesto posto per Praga (17.7 milioni). Al settimo posto Budapest, ottava Brasilia (rispettivamente con 14.6 e 13.2 milioni di post) e poi il centro storico di San Pietroburgo (11.9 milioni di post).

A seguire Quito, affascinante capitale dell’Ecuador a 2.850 metri; Cracovia in Polonia, Edimburgo Lione e un altro sito italiano, e l’italiana Verona (5.6 milioni di post). E poi, al 15° posto, troviamo il Parco nazionale di Yosemite, in California. Primo tra i siti “naturali”, seguito dal Grand Canyon.

Fra i più menzionati e taggati su Instagram figurano anche le Dolomiti (2.5 milioni di post). Tra gli altri siti naturali boom anche per il Parco di Yellowstone.

 

QUALI SONO I SITI UNESCO IN ITALIA?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button