Strada off-limits su Gran Sasso, monta la protesta

Santo Stefano di Sessanio (L'Aquila), protesta per strada chiusa sul Gran Sasso

Una manifestazione di protesta pacifica quella che si è svolta ieri a Santo Stefano di Sessanio, in provincia di L’Aquila – 150 i partecipanti – contro la chiusura delle strade montane del Gran Sasso.

Gli esercenti di tutti i borghi del comprensorio, riuniti nel comitato “#Io Vivo il Gran Sasso”, sono saliti a piedi fino al cumulo di sassi che chiude la strada provinciale 97, presso il bivio per Campo Imperatore.

Negli ultimi giorni di dicembre, all’apice dell’accoglienza per il turismo di Capodanno, è stato riversato sulla strada da Santo Stefano di Sessanio a Rifugio Racollo un cumulo di sassi che chiude completamente il passaggio. Se da un lato non possiamo pubblicamente accusare nessuno di questo scempio, dall’altro ci chiediamo come l’ente preposto (ovvero la Provincia), non sia corso a liberare la strada da questo cumulo di sassi, in queste giornate piene di sole e fondamentali per il turismo montano.

Le proteste sono seguite sul web e sui social.

fonte/foto: ansa

© 2018, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button