Trending

Tanta neve! Il Manaslu dà il benvenuto a Tenji Sherpa e Vinayak Jay Malla

Cambio repentino della situazione sul Manaslu. La spedizione veloce delle 2 guide nepalesi

L’altro giorno vi abbiamo presentato una interessantissima spedizione di due guide nepalesi al Manaslu (leggi QUI). Al Manaslu, oltre a Alex Txikon, Simone Moro e Inaki Alvarez, ci sono due giovani nepalesi che intendono salire in puro stile alpino, ossia senza campi fissi in quota, niente corde fisse e niente ossigeno supplementare. Una novità per un’invernale.Sono Tenji Sherpa e Vinayak Jay Malla. Saliranno sulla via normale attraverso il versante nord-est. In questi giorni si stanno allenando sopra i 5500 metri di quota per prepararsi al meglio all’Ottomila.

Neve al Manaslu

Ma le cose al Manaslu, si sa, cambiano repentinamente. E qua la neve la fa di brutto. Tutti gli alpinisti alle prese col Manaslu se ne sanno qualcosa.

Vinayak Jay Malla Il tempo in montagna è imprevedibile! Solo pochi giorni fa, i sentieri erano puliti. Oggi c’è stata neve infinita mentre abbiamo percorso il sentiero da Samagaun al campo base. L’inverno è certamente arrivato.

I due nepalesi sanno il fatto loro, non sono principianti. Tenji e Vinayak sono guide alpine internazionali e hanno esperienza sugli Ottomila.
Vinayak ha scalato due volte l’Everest, oltre a Lhotse e Manaslu. Tenji ha raggiunto sei volte l’Everest e ha scalato anche il Lhotse e il Manaslu. È stato in cordata con lo svizzero Ueli Steck, con il quale ha scalato l’Everest nel 2012 senza ossigeno supplementare. Sempre con l’alpinista svizzero  scalò anche la parete nord del seimila Cholatse, era il 2015.

Per questa spedizione hanno ricevuto aiuto (attrezzature e finanziariamente) da Nirmal Purja.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button