Temporali in montagna, morti due escursionisti folgorati da fulmini

Le tragedie a pochi km di distanza, uno sul Catinaccio e l’altra in Alta Val Venosta. A perdere la vita un turista tedesco e un escursionista di Foiana, frazione di Lana

soccorso alpino

 

Due vittime in montagna a causa dei temporali; i due escursionisti sono rimasti folgorati da fulmini.Il primo, un escursionista tedesco di 35 anni (di Dusseldorf) è morto mentre saliva sulla Roda di Vael, a quota 2.800 nel gruppo del Catinaccio in Alto Adige. Il tedesco era assieme ad altri due escursionisti quando si è scatenato l’inferno in quota. Immediatamente i compagni di escursione hanno dato l’allarme e sul posto sono giunti gli uomini del soccorso alpino, portati in quota con l’elicottero di Aiut Alpin. I soccorritori, però, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul posto l’Aiut Alpin Dolomites, del soccorso alpino, dei carabinieri e dell’assistenza spirituale.

 

Altra tragedia in Vallelunga. È accaduto, intorno alle 14, nei pressi del rifugio Pio XI alla Palla Bianca, a quota 2.542 metri, in Alta Val Venosta. Un escursionista di 53 anni di Foiana, frazione di Lana, è stato colpito da un fulmine che l’ha ucciso sul colpo. La compagna, che era con lui, ha riportato leggere ferite ed è ricoverata all’ospedale di Silandro. Con loro pare ci fosse anche un’altra parente. Inutili i tentativi di soccorso da parte dell’elicottero.

 

L’Ufficio Meteo di Bolzano nella giornata di ieri ha contato circa 700 fulmini, colpita soprattutto tutta l’area dolomitica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button