Valanga Val Senales: bilancio 3 vittime, morta anche l’altra bimba

La valanga in Val Senales. Morti due bimbi e una donna

valanga val senales

 

AGGIORNAMENTO

Non ce l’ha fatta la bambina travolta da una valanga su una posta da sci in Val Senales. Il bilancio delle vittime sale a tre. Oltre ad una donna e una bimba di sette anni, all’ospedale Santa Chiara di Trento è infatti deceduto la bambina che era stata rianimata sul posto e portata in gravissime condizioni in elicottero al nosocomio trentino.

La valanga che si è staccata alle 12.10 nel comprensorio sciistico del ghiacciaio della Val Senales era di grandi dimensioni con una larghezza di circa 150 metri ed una lunghezza di circa 500 metri. La slavina si è riversata sulla pista “Teufelsegg” ed ha coinvolto diversi sciatori. Sono intervenuti i militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza in servizio di vigilanza piste con un’unità cinofila, il soccorso alpino, i vigili del fuoco dei paesi limitrofi, la Croce bianca e quattro elicotteri di soccorso, il Pelikan 2, L’Aiut Alpin Dolomites, l’elicottero della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano e l’elicottero di soccorso Christophorus 7 dal Tirolo.

____________________________________

 

Due morti, una donna e una bimba di sette anni, e un bambino in gravi condizioni per una valanga che si è abbattuta su una pista da sci sul ghiacciaio della Val Senales.

Sul posto due elicotteri e le squadre di soccorso che stanno verificando la presenza di altri sciatori sotto le masse nevose.

Le vittime, tra cui altri tre feriti, sono tutte di nazionalità tedesca. Un bambino in condizioni gravissime è stato rianimato sul posto e trasferito con l’elicottero all’ospedale di Trento, le altre due hanno lesioni lievi e sono state trasportate a Merano.

La tragedia in Val Senales intorno a mezzogiorno a oltre 3000 metri di quota. La valanga si è staccata nel tratto tra la cosiddetta Forcella dei contrabbandieri e il rifugio Teufelsegg.

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button