Pubblicato il: dom, Ago 5th, 2018

Aereo precipita su Alpi svizzere, 20 morti

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

The photo provided by Police Graubuenden shows the wreckage of the old-time propeller plane Ju 52  after it went down went down Saturday Aug, 4 2018 on the Piz Segnas mountain above the Swiss Alpine resort of Flims, striking the mountain's western flank about 2,540 meters (8,330 feet) above sea level.  All 20 people on board were killed, police said Sunday, Aug. 5, 2018.  (Polizei Graubuenden via AP)

Tragedia ieri pomeriggio sulle Alpi svizzere. Un velivolo d’epoca, che offriva giri turistici sopra le Alpi, è precipitato sul Piz Segnas, all’altezza del resort Flims. Nell’incidente sono morte 17 persone e tre persone dell’quipaggio. Il velivolo apparteneva alla compagnia svizzera Ju-Air ed era stato fabbricato tra il 1921 e il 1952. Secondo i media svizzeri, tutti i passeggeri erano membri di una comitiva di turisti svizzero-tedeschi, per lo più persone sulla sessantina e non c’erano famiglie con bambini. Non vi sono per ora informazioni sulla nazionalità dei membri dell’equipaggio.

L’aereo è precipitato a un’altezza di 2.540 metri e stava volando dal canton Ticino a Dubendorf, nel canton Zurigo. Secondo i media svizzeri il volo era tutto prenotato quindi si teme che le vittime possano essere 20: 17 passeggeri e 3 membri dell’equipaggio. una vasta operazione è in corso con la partecipazione di cinque elicotteri e lo spazio aereo sopra la zona del disastro resta chiuso.

Le vittime dell’incidente aereo in Svizzera sono 11 uomini e 9 donne di età compresa fra 42 e 84 anni: 8 erano coppie e 17 provenivano dalla Svizzera tedesca e francese mentre uno era austriaco. E’ quanto è stato spiegato, fra l’altro, in conferenza stampa dalla polizia cantonale dei Grigioni reso noto dalla ‘La Regione’, uno dei principali quotidiani del Canton Ticino.

In base ai primi accertamenti, l’aereo è precipitato verticalmente a una velocità relativamente elevata: non risultano collisioni in volo, per esempio con un drone, o perdita di pezzi del velivolo. Nella zona dove si è verificato lo schianto i radar hanno avuto difficoltà a seguire gli ultimi movimenti del velivolo. tragedia avviene a poche ore da un altro incidente in Svizzera: un piccolo aereo da turismo è precipitato ieri causando la morte di una famiglia di quattro persone che si trovava a bordo.

I siti di radio e giornali svizzeri ricostruiscono anche gli spostamenti fatti dal gruppo negli ultimi giorni, prima dello schianto per cui si temono 20 morti. In particolare, venerdì scorso dopo l’arrivo a Magadino, piccola frazione del Canton Ticino, i turisti hanno fatto un’escursione in una grotta a Meride (sempre nel Canton Ticino) per poi spostarsi a Lugano dove hanno dormito. Ieri hanno visitato il mercato di Porlezza (località turistica della provincia di Como) e hanno pranzato. Poi sono rientrati a Magadino per riprendere il volo, diretti a Dübendorf. All’areodromo di Magadino l’aereo non ha subito manutenzione né ha fatto rifornimento.

fonte/foto: ansa

© 2018, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox