Carlos Soria, terminata l’acclimatazione. Si va sull’Annapurna

Lo spagnolo a 77 anni questa primavera vuole salire su Annapurna e Dhaulagiri, poi gli mancherebbe solo lo Shisha Pangma per completare i 14 Ottomila

carlos soria

 

“Vogliamo provare a salire l’Annapurna il più presto possibile. E poi in caso di riuscita andare direttamente al Dhaulagiri “. Così Carlos Soria a qualche settimana dalla sua partenza dalla Spagna per tentare all’età di 77 anni di scalare questi altri due Ottomila. L’ Annapurna e Dhaulagiri sono due delle tre montagne che gli mancano (l’altro è Shisha Pangma) nel suo elenco di quattordici Ottomila.

In queste due settimane Soria è stato nella valle del Khumbu , il team ha viaggiato per circa 50 km in sei tappe. Poi da Chukhung (4.730m) hanno fatto diversi ascensioni nelle montagne della regione, e sono riusciti a raggiungere un’altezza di 5.900 m durante la salita di Island Peak.

“Il mio corpo – dice Soria – ha risposto brillantemente in questi giorni. Pertanto l’Annapurna è vicina. La sua intenzione è quella di scalare in modo tradizionale con quattro campi in alta quota: C1 5.200 m; C2 a 5.700 m; C3 e C4 a 6.700 e 7.100 metri. “E ‘bello e un po’ pericoloso – dice Soria – per il rischio di valanghe e questo è quello che ho paura delle montagne”.
Soria è in compagnia di Sito Carcavilla, Luis Miguel Lopez Soriano, Dr. Carlos Martinez e Carlos Vicente.

 

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button