GVII, Francesco Cassardo in ospedale a Skardu

Cala Cimenti (a sinistra) e Francesco Cassardo (a destra)

Francesco Cassardo è in ospedale a Skardu. Ha effettuato subito una tac. E poteva andare peggio. Pare che se la sia cavata con una frattura al polso e congelamenti vari a viso e arti. L’alpinista italiano è stato recuperato dall’elicottero a circa 5.900 metri di quota stamattina dopo ore ed ore di tribolazione per i soccorsi. Sta bene Cala Cimenti, lui è sceso a piedi dal GVII.

Il ministero degli Esteri e l’Ambasciata in Pakistan continuano a seguire la situazione dell’alpinista Cassardo mantenendosi sempre in contatto con la famiglia. Anche il Ministro Enzo Moavero viene tenuto aggiornato.

Francesco Cassardo, alpinista italiano 30enne, è  rimasto ferito in fase di discesa. Il giovane piemontese, un medico di Rivoli, è precipitato per 500 metri ed è stato soccorso dal compagno di cordata Cala Cimenti che gli è rimasto accanto per un’intera notte. Poi è stato portato ad un campo più basso grazie all’arrivo di altri quattro alpinisti, il russo Denis Urubko, il canadese Don Bowie e due polacchi. Tutti insieme hanno immobilizzato il 30enne piemontese e con una slitta improvvisata lo hanno portato fino al campo in cui Cimenti aveva lasciato la tenda prima di scalare la montagna. Poi l’elicottero. Poi il salvataggio.

foto: ansa

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Articoli correlati

Back to top button