Invernale K2, inizia a salire anche Sergi Mingote

Con lo spagnolo il cileno Juan Pablo Mohr e l’italiano Mattia Conte. Resteranno un paio di giorni a C1 e C2 per acclimatarsi. In moto la squadra SST

Invernale K2: Sergi Mingote si è svegliato all’alba ed è partito dal campo base per iniziare la prima rotazione. Lo spagnolo, co-leader del team internazionale Seven Summit Treks, guidata da Chhang Dawa Sherpa, intende trascorrere una o due notti sullo Sperone Abruzzi. Obiettivo: acclimatarsi. La prima sarà al C1 e poi, a seconda delle condizioni meteo, a C2.

Con Mingote il cileno Juan Pablo Mohr e l’italiano Mattia Conte.

Il gruppo voleva partire ieri, ma non c’erano le condizioni. Il vento, come dice Mingote, era molto intenso. Oggi invece si aperta una finestra che dovrebbe durare qualche giorno.

Sergi Mingote Se c’è una cosa che si capisce durante le spedizioni, specialmente durante una invernale, è che bisogna essere flessibili e modificare i propri piani. Ieri sono scesi alcuni sherpa con inizi di congelamento, le temperature in quota erano molto basse. Occorrerà prendere tutte le precauzioni possibili per non avere tali problemi.
Abbiamo trascorso la giornata con John Snorri e Muhammad Ali Sadpara.

Mingote ci informa, inoltre, che il polacco Waldemar Kowalewski ha avuto problemi fisici e quasi sicuramente dovrà rinunciare al suo sogno.

Ma Mingote e gli altri due non sono i soli membri di SST a muoversi in questi giorni.
Anche una squadra Sherpa intende salire sino a Camp IV entro domani. Questo è quanto scrivono. Inoltre è prevista la prima rotazione in montagna anche per gli altri membri della squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button