Lecco dedica il piazzale della Piccola a Riccardo Cassin

L'area dedicata al grande alpinista, di oltre 10mila mq, sarà punto nevralgico per il futuro della città con organizzazione di eventi, per il turismo e per i giovani

Lecco dedica un’area a Riccardo Cassin. L’area della Piccola diventa il nuovo “piazzale Riccardo Cassin”. Parliamo di un sito nevralgico per il futuro della città lombarda. Dove verranno organizzati eventi, per il turismo, per i giovani.

Lo ha deciso l’amministrazione comunale, con delibera di Giunta, di intitolare al grande alpinista lecchese, morto il 6 agosto 2009 all’età di 100 anni, l’area di oltre 10.000 mq dove oggi si tiene il mercato cittadino.

 

LEGGI ANCHE Riccardo Cassin. Mito intramontabile

 

Gli interventi

Il sindaco Mauro Gattinoni a LeccoNotizie Le maggiori piazze della città sono dedicate a illustri personalità che incarnano il DNA lecchese e che hanno reso Lecco grande nel mondo: Manzoni, Cermenati, Stoppani. Con questa nuova intitolazione, a loro si aggiunge Riccardo Cassin, un uomo che ha portato il nome di Lecco in alto nel panorama internazionale grazie alle sue incredibili imprese alpinistiche ma che è anche stato un grande imprenditore, uno sportivo e un esponente attivo della Resistenza partigiana.

 

Fondazione Riccardo Cassin Con una delibera di Giunta si è deciso che l’ex area della Piccola di Lecco, che verrà totalmente riqualificata, sarà intitolata a Riccardo Cassin.
Ne siamo molto orgogliosi e ringraziamo il Comune per questa decisione, dopo tanti anni Lecco dedica a nostro padre e nonno uno spazio pubblico che, secondo il progetto, diventerà uno dei nuovi centri nevralgici della città.
Ci è piaciuta fin da subito questa soluzione per l’importanza strategica e soprattutto perché crediamo che la futura piazza Riccardo Cassin vedrà transitare tantissimi giovani trovandosi di fronte al Politecnico.
Questa intitolazione è un riconoscimento importante non solo per Riccardo, ma per tutto l’ambiente alpinistico lecchese che in quasi 100 anni di attività ha reso grande la nostra città in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button