Luci di solidarietà, in ricordo di Mario Merelli per l’ospedale in Nepal

Riceviamo e Pubblichiamo

 

È giunto all’ottava edizione l’evento previsto per sabato 25 gennaio, promosso, dall’Associazione Filodrammatica OLTRE CONFINE diretta dal Presidente Giuseppe Capoferri e Damiano Rota con il Patrocinio di Associazione Bistari Bistari, Comuni di Costa Valle Imagna, Carenno e Torre de Busi, CAI di Bergamo, Pro Loco e Associazione Sportiva di Costa Valle Imagna, Pro Loco di Carenno, Gruppo alpini di Carenno e Costa Valle Imagna, Il gruppo Gamo (gruppo amici del Monte Ocone), il gruppo I Beck e il Soccorso Alpino Speleologico Lombardo.

L’evento, organizzato a ricordo dell’alpinista bergamasco Mario Merelli, ha lo scopo di raccogliere fondi per il mantenimento del Kalika Family Hospital, ospedale fortemente voluto e fondato da Merelli e dal compagno di spedizioni Marco Zaffaroni.

L’amicizia con Mario – spiega Giuseppe Capoferri (Presidente della Associazione Filodrammatica OLTRE CONFINE) – è nata a ottobre 2009 “grazie” ad un banale incidente automobilistico. La prima volta di Merelli a Costa Valle Imagna per illustrare le sue spedizioni himalayane e il progetto dell’ospedale risale al 2010, l’ultima nel gennaio del 2012 pochi giorni prima del tragico incidente sul Pizzo Scais.
Ricordo Mario come una persona spontanea e di gran cuore.
Dal 2013, con l’aiuto degli amici Mattia Brumana e Angelo Brumana abbiamo ideato “Luci di Solidarietà” un evento che negli anni ha coinvolto appassionati di montagna, amici e conoscenti di Merelli, tutti uniti dall’amicizia e dalla solidarietà e dalla passione per la montagna !
Dallo scorso anno, uniti dallo spirito dell’amicizia e solidarietà nei confronti di chi ne ha bisogno si è aggregata anche la Pro Loco di Carenno. Ringrazio particolarmente per la sensibilità dimostrata. In questi anni sono stati invitati personaggi legati al mondo dell’alpinismo che hanno illustrato, attraverso proiezioni video, le loro esperienze sulle vette himalayane. Tra questi si ricordano MARCO ZAFFARONI, Presidente, tra l’altro, dell’Associazione Bistari Bistari che si occupa della gestione del Kalika Family Hospital; MARIO PANZERI, alpinista lecchese, ANNALISA FIORETTI e MARCO CONFORTOLA. Ringraziamo nuovamente tutti per il loro prezioso contributo.

Quest’anno insieme all’alpinista Marco Zaffaroni, sarà presente l’alpinista argentino ADRIAN GAUNA.
Vanta un curriculum intenso e molto importante, tra le quattro sfide più importanti, vanno ricordate queste imprese alpinistiche (sulle “mie” ANDE).

  • Estrella Diaguita
  • Le 10 vette più alte dell’Argentina
  • 9 delle 10 vette più alte delle Ande
  • Gli 11 vulcani più alti del pianeta (6° climber nel mondo hanno raggiunto questo ultimo traguardo).

Le montagne e vulcani delle 4 sfide sono tutti > 6500 m.

 

Adrian Gauna:

Ho iniziato a scalare nel 1991…sono vecchiotto (53 anni) ma quando sono in montagna sento la stessa voglia e emozioni di 28 anni fa…

Un pensiero speciale e affettuoso va a tutta la famiglia Merelli, in particolare alla moglie Mireia, alla sorella Raffaella, al fratello Dino e alla mamma Luigina.

 

L’evento

Dalle ore 16.30 dalla Piazza comunale di Costa Valle Imagna (Bergamo) , sarà presente un servizio navetta gratuito messo a disposizione dell’Associazione CORO che permetterà di raggiungere la località Pertus.
A seguire, iscrizioni e inizio Fiaccolata. Partenza dalla località Pertus, nel comune di Costa Valle Imagna, con destinazione Piazza comunale di Costa Valle Imagna.
Si percorrerà il sentiero 571 DOL, passando dal rifugio Monte Tesoro dove il Gruppo alpini di Carenno guidati dal loro Presidente Mirco Bussolati offriranno un buffet.
Si proseguirà poi sul sentiero 571 fino all’imbocco del sentiero 573 che porterà fino a Costa Valle Imagna con la spettacolare discesa nel pascolo denominato “Piana” in centro paese.
Per concludere la serata in amicizia, è possibile cenare presso un hoel in loco.
(Prenotazione obbligatoria entro giovedì 23 gennaio al numero di telefono 3475235617 oppure all’indirizzo di posta elettronica capoferrig@libero.it ) 
Durante la cena, l’Alpinista Marco Zaffaroni interverrà, illustrando la situazione del Kalika Family Hospital e progetti 2020 e Adrian Gauna illustrerà il suo percorso alpinistico ricordando Mario Merelli.

Ringraziamo sin da ora tutti coloro che vorranno condividere con noi questa iniziativa che lega la montagna alla solidarietà. 

Giuseppe Capoferri

foto: merelli, bergamo.corrierie.it

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button