Rifiuti dell’Everest diventano utensili degli Hotel 5 Stelle di Katmandu

Il governo nepalese, insieme all’organizzazione Blue Waste to Value che si occupa del riciclo di rifiuti, ha messo in piedi un progetto di recupero dell’immondizia dal monte Everest.

Tonnellate di rifiuti: lattine vuote, bottiglie di plastica, bombole di gas abbandonate sulla discarica più alta del mondo.

Numerose le critiche nel corso degli anni, numerosi i progetti, numerose anche le campagne di pulizia. Ma il problema, ciclicamente, si ripresenta ad ogni stagione.

L’ultima operazione di pulizia del governo nepalese ha visto sul campo una squadra composta da alpinisti e personale di supporto che ha recuperato oltre 10 tonnellate di rifiuti.

L’immondizia è stata poi trasportata nel centro di riciclaggio di Kathmandu dove i lavoratori hanno smistato manualmente i materiali raccolti, dividendo ferro, alluminio, plastica.

Il materiale smistato è stato infine inviato alle aziende del territorio e utilizzato per produrre barre di ferro, utensili per la casa e altri articoli di uso comune come lampade e bicchieri.

I rifiuti recuperati sono stati trasformati anche in oggetti di design ecologici e sostenibili,che ora vengono sfoggiati in hotel a cinque stelle, ristoranti esclusivi e case di lusso.

Il lavoro è lungo e negli ultimi tempi con lo scioglimento dei ghiacciai in superficie stanno riaffiorando altri rifiuti.

Un altro progetto messo in campo dal Nepal è quello di vietare di portare bottiglie di plastica e oggetti in plastica monouso durante le escursioni e le scalate.

foto bicchiere: atp

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Articoli correlati

Back to top button