Studenti morti sotto valanga in Francia, prof indagato per omicidio colposo

Dovrà spiegare perché ha accompagnato il gruppo sulla pista che era stata chiusa per motivi di sicurezza. Ieri a Deux Alpes sono morti due studenti sedicenni ed uno sciatore ucraino di 57 anni. Il cordoglio della Francia

Ci sono novità riguardanti la tragedia di ieri sulle Alpi francesi, dove sono morti tre studenti sotto una valanga. L’insegnante che guidava il gruppo di studenti è stato posto in stato di fermo presso l’ospedale di Grenoble dove è ricoverato ed è indagato per omicidio colposo. Lo ha annunciato in conferenza stampa Jean-Yves Coquillat, procuratore della regione dell’Isere, secondo quanto riferiscono i media francesi. La tragedia di Deux Alpes, come detto, è costata ieri la vita a tre persone, fra cui due sedicenni allievi del liceo Saint-Exupéry di Lyon ed un ucraino di 57 anni.

 

L’insegnante che in quel momento accompagnava i ragazzi, 47 anni, non presenta ferite gravi, ha sottolineato il procuratore, spiegando che l’inchiesta determinerà anche il suo stato di salute dal punto di vista psichiatrico. Coquillat ha ricordato che diversi ragazzi avevano chiesto di andare a sciare nel luogo della tragedia ma che quella mattina un altro accompagnatore, assente al momento del dramma nel pomeriggio, si era opposto. La pista nera dove si è abbattuta la valanga e dove l’insegnante avrebbe portato i ragazzi era infatti chiusa. Secondo le autorità locali, il pericolo era stato segnalato mediante reti e cartelli. Il professore dovrà spiegare perché ha portato lo stesso gli studenti nella zona proibita.

 

La valanga killer sarebbe stata provocata da un gruppo che precedeva quello degli studenti liceali francesi. Lo ha detto il procuratore responsabile delle indagini, Jean-Yves Coquillat. Il magistrato ha reso noto che, secondo un testimone romeno, un gruppo di una quindicina di suoi connazionali e di altri turisti ungheresi ha sciato sulla pista nera chiusa prima dei ragazzi, provocando la valanga.

 

Nel frattempo il sindaco di Mont-de-Lans, comune in cui Les Deux Alpes si trova, ha chiesto un minuto di silenzio nel pomeriggio di ieri in omaggio alle vittime ed il Presidente Francois Holland, in una nota dell’Eliseo, ha espresso alle famiglie la solidarietà e le condoglianze di tutta la nazione.

 

© 2016 – 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button