Pubblicato il: mar, Apr 21st, 2015

Festa delle Oasi Lipu nei paradisi della natura, domenica 26 aprile

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Ben 25 Oasi in tutta Italia apriranno gratuitamente per ammirare lo splendido popolo migratore in piena fase di nidificazione

falco

 

Rapaci diurni e notturni e tantissime altre specie come il raro airone rosso, simile al più conosciuto airone cenerino ma dal quale si distingue soprattutto per la colorazione marrone e rossiccia e le dimensioni più piccole. Dopo aver passato l’inverno in Africa tropicale, e dopo un volo di migliaia di chilometri, sfidando innumerevoli insidie, l’airone rosso sta arrivando in questi giorni in Italia per nidificare.

L’appuntamento per osservare questa bellissima specie e tutte le altre che sceglieranno di fare il nido nelle oasi e riserve Lipu è per domenica 26 aprile: 25 “paradisi della natura” della Lipu apriranno gratuitamente per ammirare lo splendido “popolo” migratore in piena fase di nidificazione: aironi, rapaci diurni (tra cui falco di palude e sparviere), rapaci notturni (gufi, civette e allocchi), anatre (la rara moretta tabaccata ma anche alzavole, marzaiole e canapiglie), e poi sterne, cavalieri d’Italia, il coloratissimo martin pescatore o la simpatica avocetta, per un totale di 250 specie di uccelli selvatici.

 

E’ la “Festa delle oasi e delle riserve Lipu”, che prevede eventi in natura (come le liberazioni di animali selvatici curati dalla Lipu ed escursioni guidate) e inoltre giochi e laboratori per i più giovani: dalle Riserve naturali di Palude Brabbia (Lombardia), di Torrile-Trecasali (Emilia-Romagna) e del Chiarone-Massaciuccoli (Toscana) alle Oasi di Arcola (Liguria), della Gravina di Laterza (Puglia) e di Carloforte (Sardegna), “paradisi” degli uccelli costituiti da zone umide, coste e boschi che la Lipu gestisce in tutta Italia in collaborazione con enti locali e soggetti privati. Una rete complessiva di 30 aree protette (di cui 25 partecipano con un programma di iniziative alla Festa del 26 aprile) che copre una superficie di quasi 5mila ettari, accoglie oltre 4mila differenti specie animali e vegetali ed ospita circa 130mila visitatori all’anno, dai bambini delle scuole ai turisti italiani e stranieri.

 

Quest’anno la Festa Lipu, che ha il supporto di Radio Number One, avrà come protagonisti i simpatici uccellini di carta, già oggetto del lancio, nei giorni scorsi, di Primavera Italiana, la campagna dei “50 anni” Lipu che intende creare un forte legame tra le città e gli uccelli migratori fornendo sia informazioni su 12 specie di uccelli selvatici (tra cui rondini, gufi e picchi) sia veicolando l’importante iniziativa di raccolta fondi del 5 per mille (clicca qui).

In occasione della festa, la Lipu offre la possibilità di iscriversi all’Associazione per sei mesi con una quota veramente speciale. Inoltre uno spot sarà trasmesso sulle reti Mediaset nel periodo immediatamente precedente la Festa delle Oasi Lipu.

In caso di maltempo la festa sarà rinviata alla domenica successiva, 3 maggio 2015.

 

Alessandro De Biasio
a.debiasio@mountlive.com

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. quello in foto è un rapace, non certo un airone.

    • redazione scrive:

      Gentile Lettrice Susanna Mistretta,
      la foto a corredo dell’articolo è una immagine generica delle tante specie che si potranno osservare domenica nelle Oasi Lipu. Sarebbe davvero emblematico se scambiassimo un rapace per un airone; era l’attacco dell’articolo che traeva in inganno.
      Buona Lettura

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*