Pubblicato il: lun, Feb 6th, 2017

Tamara Lunger in libreria: Io, gli Ottomila e la felicità

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

614px511-tamara-lunger-da-cover-libro-TamaraLunger-Rizzoli-2017

Vedere un essere umano che realizza un sogno è una cosa meravigliosa. Come andare sulla Luna o scoprire l’America: questo è il motivo per cui noi siamo qui.

Sono parole di Tamara Lunger, la giovane e fortissima alpinista altoatesina che nel febbraio 2016 ha tentato con Simone Moro, Alex Txikon e Ali Sapdara la vetta del Nanga Parbat in invernale. Loro l’hanno raggiunta, mentre lei, a soli 70 metri dalla cima, ha rinunciato. Stava male e ha ascoltato la “voce interiore” che le diceva di scendere, con la consapevolezza che, se invece fosse andata oltre per amor di gloria, avrebbe poi avuto bisogno d’aiuto per scendere, magari mettendo in pericolo i compagni di cordata.

TAMARA LUNGERIn questo libro Tamara si racconta parlando dell’impresa del Nanga, ma scavando molto anche nel proprio mondo e dentro di sé. Ne scaturisce una personalità dirompente che, cresciuta a profondo contatto con la Natura, abituata fin da piccola a mettersi alla prova nello sport, coltiva la passione per l’alpinismo come un modo per trovare se stessa.

Tamara, forse anche grazie a un pizzico di follia davanti ai pericoli, vive l’alpinismo come un modo per migliorarsi costantemente, essere in armonia con il cosmo. Per lei la sfida in montagna ha infatti anche qualcosa di spirituale, la avvicina a Dio. E le dona la felicità. Leggere queste pagine, ora avventurose ora meditative, è come fare un’iniezione di energia pura.

Tamara Lunger sta prensentando il suo libro in questi giorni. Ieri, con la sua solita simpatia e schiettezza, è stata a Che tempo che fa di Fabio Fazio.

TAMARA LUNGER. IO, GLI OTTOMILA E LA FELICITA’
Autore: Tamara Lunger
Editore: Rizzoli – Milano – 2017
Pagine: 252
Prezzo di copertina: € 18

© 2017, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

>