Coronavirus, Vincenzo De Luca fermato durante escursione in montagna

Lo "sceriffo" Governatore della Campania, nonostante tutti i suoi proclami e contravvenendo all'ordinanza, è salito sul Monte Accellica

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, scovato e fermato in montagna durante una escursione. Stamattina, evidentemente di buon’ora, è partito per una passeggiata sulle “montagne di casa” facendo seguito alle nuove disposizioni dell’Ordinanza del Viminale che aprivano a passeggiate con figli e jogging. Evidentemente De Luca ha “equivocato” l’ordinanza (non si capisce come, visti i proclami e le critiche al Governo su quest’ultima ordinanza), ha inteso in modo errato il fatto di poter effettuare passeggiate nei pressi della propria abitazione e a piedi ha raggiunto l’attacco del sentiero che porta al Monte Accellica, al confine tra Salernitano e Irpinia.

De Luca ha scelto il classico e storico sentiero per la montagna regina dei Monti Picentini che ripercorre l’itinerario descritto da Giustino Fortunato: da Acerno per il sentiero 103. De Luca è stato poi fermato proprio sul tratto della via attrezzata, il collegamento tra le due cime dell’Accellica.

De Luca all’arrivo dei gendarmi non ha dato alcuna giustificazione, poi ha riferito che si è sentito oltremodo vittima dei suoi reiterati inviti a restare in casa…

Avrete capito… trattasi di un Pesce d’aprile!!!

Il Presidente De Luca – ci scuserà dello scherzo – non darebbe mai sfogo a tale comportamento; e poi è stato lo stesso De Luca a dire: “Facciamoci un sorriso in questi momenti difficili”.  

 

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close