Sibillini, giro in bici fatale per Michele Sensini

Il 47enne, guida escursionistica, era disperso da ore. Trovato in fondo a un canalone

Ha lasciato tutti sgomenti la morte di Michele Sensini, trovato senza vita in fondo ad un canalone a San Lorenzo al lago, nel territorio di Fiastra (Macerata). Il 47enne era guida escursionistica, si erano perse le tracce da oltre 24 ore, da quando era andato a fare un giro in bici.

L’allarme

Non vedendolo rientrare e non riuscendo a mettersi in contatto con lui, la sua compagna ha lanciato l’allarme: le ricerche erano cominciate nel pomeriggio, condotte da vigili del fuoco, Soccorso alpino e carabinieri. La zona era stata sorvolata anche da un elicottero dell’Aeronautica militare. Le ricerche si erano concentrate in particolare nella zona di Fiastra, dove era stato visto l’ultima volta.

Chi era

Sensini, in passato addetto stampa del Parco dei Monti Sibillini e attualmente del Comune di Fiastra, era una guida esperta e aveva organizzato varie escursioni nella zona, che conosceva perfettamente. L’uscita in bici era stata fatta per un sopralluogo in vista di un’altra escursione che stava preparando. Sul posto per partecipare alle ricerche anche il fratello Mario, capo ufficio stampa del commissario alla ricostruzione post sisma Giovanni Legnini

Andrea Spaterna, presidente Parco nazionale Monti Sibillini Perdiamo un uomo di valore, un amante della montagna, una guida esperta ma, soprattutto, un amico con cui abbiamo condiviso tante esperienze al Parco, dove ha lavorato per anni. Ci stringiamo idealmente alla sua famiglia, alle persone a lui più vicine. Abbiamo apprezzato di Michele le doti umane e professionali, la sua grande capacità comunicativa, la sagacia, la simpatia e la passione che ha sempre nutrito per la natura. Siamo affranti ed increduli di fronte a questa morte così improvvisa e inaccettabile. Ci mancherai Michele, ma terremo vivo il tuo ricordo nei nostri cuori.

Michele Sensini era molto conosciuto sui Sibillini, tanti i messaggi di cordoglio e affetto sui social…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button